Salto ai contenuti Salto alla ricerca menu del percorso gerarchico relativo a questa pagina menu delle pagine gerarchicamente subordinate a questa

Ritorno al menu salto

Ultrasuonoterapia

L’ultrasuonoterapia, è una delle forme di trattamento più comuni della terapia fisica e sarà usata, con le frequenze di 1 MHz o 3 MHz, ad emissione continua o pulsata.

L’ultrasuonoterapia è classificata come terapia termica meccanica.

Secondo i parametri di terapia (frequenza, tipo di emissione, intensità, durata e modo di terapia) si ottiene un effetto termico (l’aumento termico interessa non solo le strutture superficiali ma anche quelle prodonde) o un micromassaggio nei segmenti del tessuto trattato.

 Gli effetti dell’ultrasuonoterapia possono essere riassunti come segue:

  • Iperemia
  • Accelerazione della funzione metabolica(micro-circolazine, processi di diffusione)
  • Aumento dell’elasticità della struttura del tessuto connettivo (fibre collagene)
  • Riduzione del dolore Deionizzazione muscolare e risoluzione degli spasmi
  • Accelerazione del processo di guarigione
  • Stimolazione della consolidazione ossea in caso di fratture

Per eseguire correttamente una seduta di ultrasuonoterapia è necessario assicurare una perfetta aderenza tra superficie cutanea e testina emittente, perché la presenza di falde d’aria limita la penetrazione degli ultrasuoni.

Per favorire l’aderenza s’ impiegano sostanze grasse (gel per ultrasuoni).